Articoli con tag anni 80

Fenomeno Brunori, un dandy calabrese che amava la Fenech

Segnatevi questo nome: Dario Brunori, cantautore per professione, imprenditore (mancato) per necessità. Vivamente consigliato a tutti i nostalgici degli anni Ottanta e ai trentenni afflitti dal mutuo e dall’euribor. Più in generale a tutti quelli che alle discese ardite, ai gesuiti euclidei o alle contropartite considerevoli preferiscono i Super Santos, le canzoni attorno a un falò, Pertini, Bearzot, Edwige Fenech, la Panda e persino Novella 2000.

Evocare senza citare esplicitamente. Una capacità descrittiva attraverso immagini che testimonia tutto il talento di Dario Brunori, cantautore cosentino, rivelatosi come uno dei migliori prodotti discografici degli ultimi anni, vincitore nel 2009 del prestigioso Premio Ciampi per il miglior disco d’esordio con Volume Uno, prodotto dall’etichetta indipendente Pippola Music.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Ottanta nostalgia

Lo confesso, sono un tipo nostalgico. E stanotte lo sono ancora di più. Ripenso a quello che è stato ieri, ho lo sguardo perso in un passato che so che non tornerà più, momenti unici e irripetibili.  Ho nostalgia della mia infanzia spensiarata, degli sguardi che ho incrociato, delle persone che mi hanno voluto bene e dei ricordi che ho vissuto.

Ho nostalgia dei mitici anni 80, quando bastava un pallone e una bustina di figurine per essere felici. Quando non c’era internet, non c’era google, non c’erano telefonini. Per sapere le notizie bisognava aspettare il telegiornale delle venti, le ricerche si facevano con l’enciclopedia e per telefonare bisognava usare i gettoni. Quando non esistevano gli Amici di Maria De Filippi ma c’erano I ragazzi della III C ed Happy Days. E quelli sì che erano davvero giorni felici. Quando con 500 lire passavi un intero pomeriggio in sala giochi, altro che playstation. Quando il mondo reale ci sfiorava appena, ma riuscivamo comunque a capire che non era così cattivo.

Quando ho nostalgia di quegli anni mi piace riguardare questo video:

votami-su-oknotizie

, , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti

Addio a Paul Newman

«Stamani alle 7,30 ho ricevuto una mail dall’America che mi ha fatto sapere che Paul Newman non è più tra noi». Lo ha comunicato Vincenzo Manes, presidente della fondazione Dynamo Camp di Limestre (Pistoia), che fa parte dell’organizzazione di solidarietà fondata dall’attore americano, nel corso festa annuale della fondazione. La notizia della morte di Newman era già stata annunciata da numerosi siti internet e blogger americani. L’attore, 83 anni, era da tempo ammalato di cancro ai polmoni e avrebbe chiesto alla moglie di morire a casa. (AGI)

Lo scorso 31 luglio è stata data ufficialmente notizia di una diagnosi di cancro ai polmoni, effettuata dallo Sloan-Kettering Cancer Center di New York, uno dei maggiori centri negli Usa per la lotta ai tumori. Secondo il Sun e altre testate, l’attore sarebbe vissuto solo poche settimane, dopo l’ultimo ciclo di chemioterapia presso il Weill Cornell Medical Center di New York.

Mi piace ricordare il grande Paul Newman con questo video degli anni 90 in cui fece da testimonial per la Barilla. (do.mal.)

votami-su-oknotizie

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento