A Messina si muore e Vauro se la ride!

Una volta si chiamavano insulti, oggi si chiama satira. E guai a criticarla. La satira è sacra, e non importa se ad essere presi per il culo sono i morti. Ancora di più se lo sberleffo sui defunti è “necessario” per attaccare Berlusconi. D’altronde in guerra e in amore non ci sono regole.

Una bella lezione di stile ce l’ha regala, ancora una volta, l’ignobile vignettista di Annozero, Vauro Senesi, compagno di merende di Ruotolo, Travaglio e Sant’oro. Tutti martiri dell’informazione libera. Libera di insultare e offendere, ovviamente!

Dopo l’oltraggio alla memoria di Fabrizio Quattrocchi e l’ironia sulle cubature delle bare nei giorni successivi al terremoto dell’Aquila, Vauro ha pensato bene di deridere anche i morti dell’alluvione messinese.

Vauro_vignette_messina_4

Ancora più ignobili le risate di Sant’oro, Travaglio e della loro clac (minuto 5.25):

Qualcuno (Repravda docet), nei giorni scorsi, aveva duramente attaccato il direttore del Tg1 Augusto Minzolini per il suo editoriale riguardo la manifestazione sulla libertà di stampa. Si disse che una cosa del genere era inconcepibile e offensiva nel  principale tg del servizio pubblico.

Strano che Repravda il giorno dopo le ignobili vignette di Vauro, non abbia avuto lo stesso moto d’indignazione. Eppure Annozero va in onda su Raidue, quindi servizio pubblico. Probabilmente il giornale diretto da Ezio Mauro era troppo impegnato nella beatificazione di Santa Rosy Bindi, quella sempre più bella che intelligente, per accorgersi che un certo Vauro e i suoi compagni di merenda ridevano sui morti messinesi.

Si dice che il tempo è un galantuomo e di certo non tarderà ad arrivare il giorno in cui saremo noi, insieme agli amici messinesi, a ridere di gusto!

votami-su-oknotizie

Advertisements

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

  1. #1 di Federico Minniti il 12 ottobre, 2009 - 11:55 am

    Ignobile… e questi li chiamano i dotti della libera informazione…! Questo è Regime, il regime dei baston contrari… beceri!

  2. #2 di Marco il 12 ottobre, 2009 - 12:22 pm

    Berlusconi si indigna delle persecuzioni messe in atto nei suoi riguardi, contesta Annozero che dice: non c’è più informazione libera, ma questa come la chiamate?
    Volgarità ASSOLUTA. Non ditemi satira, qui c’è un qualcosa che veramente non va proprio. Ridere dei morti, e farne le vignette, mi sembra come minimo LICENZIARE in tronco il vignettista, far sparire Santoro, Travaglio che oggi è stato ripreso pure da Scalfaro. Lo schifo sta dilagando a macchia d’ olio, sarebbe ora di smetterla una buona volta.

  3. #3 di Buster il 12 ottobre, 2009 - 12:25 pm

    Dispiace che si travisi la realtà fino ad arrivare a fare finta (spero!) di non sapere che le vignette erano e sono di satira al Governo e non sui morti…e comunque è peggio chi governa e fa finta di piangere, quando in realtà non gliene frega talmente nulla che continua a perorare la cusa di un ponte (quello sullo stretto) di una inutilità pazzesca!
    Se vi interessassero davvero gli “amici Messinesi” condannereste non la satira su chi se ne frega ma le finte lacrime, solo allora gli “amici Messinesi” si sentiranno considerati

  4. #4 di Marco il 12 ottobre, 2009 - 12:43 pm

    Una volta si chiamavano insulti, oggi si chiama satira. E guai a criticarla. La satira è sacra, e non importa se ad essere presi per il culo sono i morti. Ancora di più se lo sberleffo sui defunti è “necessario” per attaccare Berlusconi. D’altronde in guerra e in amore non ci sono regole.

    Una bella lezione di stile ce l’ha regala, ancora una volta, l’ignobile vignettista di Annozero, Vauro Senesi, compagno di merende di Ruotolo, Travaglio e Sant’oro. Tutti martiri dell’informazione libera. Libera di insultare e offendere, ovviamente!

    Dopo l’oltraggio alla memoria di Fabrizio Quattrocchi e l’ironia sulle cubature delle bare nei giorni successivi al terremoto dell’Aquila, Vauro ha pensato bene di deridere anche i morti dell’alluvione messinese.

    Andate a vedere le due vignette, e poi non difendete Santoro, Travaglio, Ruotolo, e VAURO.
    lO schifo è immenso. Ricordatevi di questo popolo di Messina, e Sicilia tutta.

  5. #5 di Tanya Caridi il 12 ottobre, 2009 - 1:59 pm

    Domi, è uno schifo!

  6. #6 di emanuela il 12 ottobre, 2009 - 3:12 pm

    Sono pienamente d’accordo con voi. A Santoro ed ai suoi complici importa solamente attaccare Berlusconi e basta. Vi ricordate nella puntata del terremoto in Abruzzo che, oltre alle ignobili vignette già ricordate, non ha fatto altro per due ore che infangare la Protezione Civile e tutti quei 4000 volontari che erano ancora là a mangiare polvere giorno e notte tra le macerie ? E’ veramente un individuo becero e schifoso. Prima di lamentarsi della mancanza di libertà di informazione, dovrebbe fare un pensiero a tutti i suoi colleghi che per la vera libertà di informazione hanno perso la vita ! Dovrebbero radiarlo dall’albo dei giornalisti.

  7. #7 di franco55 il 12 ottobre, 2009 - 4:13 pm

    Il vero IGNOMINIO lo fa il vostro caro presidente, che approfittando delle morti del terremoto e di messina si vanta di essere bravo intelligente. Ricordati che quando parlava di coglioni non ce l’aveva con i sinistrosi ma c’è l’aveva con quelli come te che l’hai votato e trattato come un Dio. Ha un’altra cosuccia imparate a leggere le vignette di Vauro forse ne capirete il senso, anche se da gente come voi è arduo aspettarselo.

  8. #8 di Marco il 12 ottobre, 2009 - 5:43 pm

    Primo, tu non sai se ho votato e per chi l’ ho fatto. Secondo, cerco di essere il più obiettivo possibile, se sento dire di una donna che è una “puttana” scusa il francesismo…mi accerto bene se lo è per davvero o no. Terzo, ho visto e letto le vignette, ma se tu le hai lette in cirillico ed interpretate a modo tuo, mi devi scusare, non conosco la tua lingua. E con questo fuori dai piedi, con certa gente mi rifiuto di dialogare.

  9. #9 di Marco il 12 ottobre, 2009 - 5:54 pm

    Brava Emanuela, pur essendo donna hai capito come funziona la libertà di stampa. Dicono ce ne sia poca, fanno manifestazioni perchè ci sia, però a me sembra che sia troppa a volte. certo che, pagare i mezzi di trasporto per farli andare a Roma, che merita di essere visitata e si fa una gitarella, per manifestare…mi chiedo se in molti hanno chiesto un permesso al datore di lavoro. Evviva l’ Italia con i presentatori tutti.

  10. #10 di Domenico Malara il 13 ottobre, 2009 - 11:41 am

    @Buster e Franco
    Qui non c’è satira che tenga. Si chiama buonsenso. I morti vanno rispettato sempre e comunque. Se Vauro voleva attaccare Berlusconi poteva inventarsi altre mille vignette, così come ha sempre fatto, ma i morti doveva lasciarli stare. Perché non anche voi a spiegare cos’è la satira alle famiglie di quelli che hanno perso la vita sotto il fango messinese o sotto le macerie in Abruzzo. E’ strano, poi, che quella sui morti fatta da Vauro sia satira e quindi va accettata, mentre le vignette sull’Islam di Calderoli vanno condannate perché offenmdono un popolo… Così come sostenevano alcuni… La solita doppia morale comunista: fate ciò che dico, non fate ciò che faccio!

  11. #11 di Marco il 13 ottobre, 2009 - 12:28 pm

    Domenico, Annozero…con Santoro, Travaglio che ha il sorriso della Gioconda, e Vauro, per fare audience, ha fatto quelle infami vignette. Satira? Insulti ai morti sono state, perchè ancora ieri cercavano sotto le macerie altre persone morte. E tra questi bimbi. Non si vergogneranno mai? Non lo credo.
    Ciao e ti scriverò.

  12. #12 di Buster il 13 ottobre, 2009 - 2:02 pm

    @Domenico
    Continuo a essere convinto di ciò che ho detto, i morti sono lo “spunto” il “pretesto” per evidenziare chi VERAMENTE di quei morti non gliene frega nulla…ricorderai sicuramente quando Berlusconi pianse (fece finta) di fronte ai morti di un barcone di “migranti” entrato in collisione con una Corvetta della MMI (se non ricordo male fù Nave Sfinge)? Ora sono da “affondare” al largo…suvvia, questo come lo chiami? Lasciamo stare i morti, è VERO, ma capiamo anche quando sono da NON lasciare stare, perchè, purtroppo, devono servire affinchè morti non ce ne siano più!!
    Concordi?

  13. #13 di Buster il 13 ottobre, 2009 - 2:08 pm

    Dimenticavo, scusa….la maglietta di Calderoli (posso non essere d’accordo con le tue idee, ma ti considero troppo intelligente per prenderlo a paragone…ti prego!) fù mostrata esclusivamente in tono offensivo, non era satira, era solo stupida. Le stesse cose sono state dette da illustri disegnatori satirici, fra cui Forattini e lo stesso Vauro, in maniera più elegante, satirica……Un conto è, credo, scrivere che il maiale è contento di vivere in un paese arabo (perchè non viene mangiato) e un conto è scrivere che un arabo è un maiale….da qui alla satira……….

  14. #14 di Buster il 13 ottobre, 2009 - 2:11 pm

    P.S. Ti ricordi una delle vignette più famose di Forattini? Se non ricordo male fu dopo l’attentato a Falcone (o Borsellino?)………..Una Sicilia stilizzata da coccodrillo con coppola e l’immancabile lacrimuccia……Ovviamente non ha offeso i morti, ma ha cercato di risvegliare le coscienze su quello che succedeva(succede) in Sicilia!!!! Come la vignetta di Vauro, che può piacere o no, ma ha significati simili…..

  15. #15 di Marco il 14 ottobre, 2009 - 9:22 am

    Buster,
    Calderoli fece vedere una maglietta si, ma per me non era satira o offese, era solo per fare un pò il buffone. Anche se pure li ci fu uno scandalo, noi Italiani siamo fatti cosi. Non tutti siamo haimè, obiettivi e giusti nel giudicare.
    Il parlare e scrivere nostro, non sono nulla contro il grido di quei morti. Perchè un morto può gridare il suo sdegno molto forte, ricordatelo.! Ed è molto peggiore di tutte le nostre ciance che si postano qui.

  16. #16 di Marco il 14 ottobre, 2009 - 11:33 am

    Malara, non riucire a distinguere la satira dall’insulto mi pare abbastanza grave. Conoscevo già i tuoi limiti, ma mi stupisci sempre.
    Scusa se cambio argomento: De Magistris ha inviato una lettera a Napolitano comunicandogli le sue dimissioni da magistrato, così come aveva annunciato quando decise di darsi alla politica. Tu che lo avevi accusato di incoerenza non hai nulla da dire?

  17. #17 di Domenico Malara il 14 ottobre, 2009 - 5:23 pm

    Messina, sai che mi stai quasi convincendo? Vorrà dire che quando avrai anche tu dei morti da piangere, noi ci rideremo sopra con una bella vignetta. Tanto è satira, non è un insulto.
    Per quanto riguarda De Magistris, non mi sembra che ci sia nulla di ufficiale, tranne la sua lettera a Napolitano. Vedremo.

  18. #18 di Marco il 14 ottobre, 2009 - 11:24 pm

    Vedi Malara, il salto carpiato mentale che la questione ti richiederebbe è semplicemente quello di distinguere l’ironia rivolta alle vittime della tragedia, cioè i messinesi, da quella rivolta al presidente del Consiglio. Nel primo caso la satira diverrebbe dileggio di cattivo gusto, nel secondo sarebbe semplicemente satira politica. Questo perchè la gestione di una crisi ambientale e sociale, come una alluvione o un terremoto, rientra nell’ambito della politica.
    Per quanto riguarda il tuo simpatico augurio, sarò ben felice di leggere una tua vignetta satirica nel caso avrò dei morti da piangere. Ricorda, però, che la satira non è alla portata di tutti. Richiede cultura, creatività e una certa brillantezza mentale. Caratteristiche, queste, che sinceramente non ti riconosco.

    Quanto alle dimissioni di De Magistris puoi leggere questo link per aggiornarti (ma un pubblicista non dovrebbe essere già informato?):
    http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Cronache/Magistris-approvate-dimissioni-commissione-Csm/14-10-2009/1-A_000053773.shtml

    http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Cronache/Magistris-approvate-dimissioni-commissione-Csm/14-10-2009/1-A_000053773.shtml

  19. #19 di Domenico Malara il 14 ottobre, 2009 - 11:53 pm

    Messina, Messina… allora:
    1) che la vignetta è rivolta a Berlusconi è fin troppo chiaro, ma usare i morti per fare lo sberleffo al presidente del consiglio mi sembra davvero di cattivo gusto. Non mi sembra, poi, che nelle vignette sui morti del terremoto in Abruzzo o in quella su Quattrocchi abbia molto a che fare Berlusca…
    2) rileggi bene il mio precedente commento perché non mi sembra di averti fatto alcun “simpatico augurio”
    3) Su De Magistris non c’è ancora nulla di ufficiale. Rileggi bene l’articolo del Corriere che hai postato e vedrai che c’è scritto: “…la pratica di dimissioni diventerà definitiva solo dopo essere stata vagliata al ministero della Giustizia e approvata dal plenum di Palazzo dei Marescialli”.

  20. #20 di Marco il 15 ottobre, 2009 - 9:51 am

    Malara, nel mio commento ho omesso di spiegarti che le doti che non ti riconosco servono anche a comprendere la satira. Quindi il discorso non può che terminare qui.

    A proposito delle dimissioni di De Magistris, nel tuo post di luglio ponevi l’accento sulla incoerenza di De Magistris, che prometteva una cosa per poi farne un’altra. Nel pagina del Corriere che ti ho linkato si apprende che la quarta commissione del CSM ha approvato le dimissioni di De Magistris. Indipendentemente dal fatto che le dimissioni siano ufficialmente accettate, il fatto dimostra che l’attuale eurodeputato dell’IDV ha rassegnato le sue dimissioni da magistrato mantenendo fede alla sua promessa e smentendo le tue critiche.

  21. #21 di maury il 24 ottobre, 2009 - 10:29 am

    “Indipendentemente dal fatto che le dimissioni siano ufficialmente accettate, il fatto dimostra che l’attuale eurodeputato dell’IDV ha rassegnato le sue dimissioni da magistrato mantenendo fede alla sua promessa e smentendo le tue critiche.”
    Mi coioni!E con questo fanculo tutti!Bravo,o ci fai o ci sei! Mah…….

  22. #22 di Giancarlo il 24 dicembre, 2009 - 9:37 pm

    Non capisco cosa ci sia di tanto offensivo. Io sono di Messina e la vignetta non mi ha offeso. Con la seconda addirittura ci abbiamo fatto le magliette e le abbiamo esposte!
    Quello che ci ha offeso semmai sono state le passerelle inutili e il menefreghismo da parte della classe dirigente, che ha fatto si che un migliaio di sfollati passeranno il Natale (nella migliore delle ipotesi) fuori dalle loro abitazioni.
    Berlusconi dice da ottobre che tornerà e non si è fatto più vivo. Lombardo ha dato alla Stretto di Messina il doppio dei soldi rispetto che agli sfollati. Nania, Cuffaro, Stancanelli, Bianco, Crisafulli & co. hanno bocciato l’emendamento che avrebbe permesso la ricostruzione dei luoghi alluvionati… E’ questo che mi fa arrabbiare. E mi fa arrabbiare che alcuni di voi, non essendo di Messina, non sappiano tutto ciò che sto raccontando in questo commento (non per colpa vostra, per carità, ma per colpa dei media che raccontano mezze verità!)

  23. #23 di serio il 14 febbraio, 2010 - 7:31 pm

    Ma che discutete a fare? Basta guardare come Ghedini prende la vignetta che lo riguarda! Non ha capito un cazzo, e quando (forse) ha capito si è offeso pure. È inutile, non capiscono la satira e volete spiegargliela? Sono inferiori, punto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: