Venditti vs Calabria: la vita in diretta… le figuracce pure!

Venditti2

Se qualcuno pensa davvero che la Calabria è uscita rafforzata dalla vicenda Venditti, si sbaglia di grosso. La figuraccia andata in onda ieri pomeriggio nel corso de “La vita in diretta” né è la dimostrazione. Basta riguardare i video per comprendere la stoltezza di un popolo che si sente offeso dalle parole di un cantante, tanto da crearne un caso nazionale, ma che non reagisce ad una classe politica che, quella sì, ha portato la Calabria allo sfascio, non a parole ma con i fatti.

Mi vengono in mente i versi di un grande poeta dialettale calabrese come Nicola Giunta, che già nel lontano 1977 aveva capito di che pasta sono fatti i calabresi:

…paisi d’erba i ventu’ e non di pianti:
va facitila a ‘n culu tutti quanti!
Si ‘nc’esti cacchir’uno chi s’affendi
mi scegghi ‘nu fanali e mi s’ampendi…

Ccà ‘nc’esti ‘nu cartellu aundi rici:
“Sti ‘ggenti tra di iddhi su’ ‘nnimici!”
Nimici i cui? Oh, frabbica di storti!
Sunnu sulu nimici da so’ sorti!
Nimici d’iddi stessi pi ppuntiggiu,
e i cchiù fissa dû mundu sunnu a Rriggiu!

Traduzione:
Paese d’erba di vento e non di pianti:
andate a farvela in culo tutti quanti!
Se c’è qualcuno che s’offende
che si scelga un lampione e che s’appenda

Qui c’è un cartello dove dice:
“Questa gente tra di loro sono nemici!”
Nemici di chi? Oh, fabbrica di stupidi!
Sono solo nemici della loro sorte!
Nemici loro stessi per puntiglio,
e i più stupidi del mondo sono a Reggio!

*versi tratti da ‘Nta ‘stu paisi ‘nc’esti sulu ‘a piria (In questo paese c’è solo la presunzione)

Vedi anche il servizio su diacoblog.it

votami-su-oknotizie

Annunci

, , , , , , , ,

  1. #1 di Demetrio il 10 ottobre, 2009 - 12:02 pm

    Hai reso le realtà dei fatti Domenico. Incuranti di cosa abbiamo sotto il naso…pensiamo bene di prendercela con un artista gridando tutto il nostro orgoglio quando invece i tentacoli mettono potere sulle poltrone politiche. I disagi nella nostra Calabria non interessano al singolo cittadino, sappiamo bene che anzi è abituato a strofinare la schiena dietro il politico di turno invece di emergere con l’esperienza personale…paghiamo a duro prezzo e sulla nostra pelle, le fesserie perpretate negli anni passati ed in corso…

  2. #2 di Concetta il 10 ottobre, 2009 - 1:58 pm

    Tutto questo accanimento nei confronti di un uomo che durante un suo concerto ha detto: Signore perché hai creato la Calabria?Ecc.. ecc.. Dovremmo solo vergognarci , noi calabresi,che ci crediamo così intelligenti!!Se lo fossimo stati davvero non avremmo fatto di questa storia una questione di Stato! Purtroppo guardiamo solo il marcio, o quello che ci conviene! Abbiamo pensato subito a parole di condanna e di odio…..ma perché Venditti, dovrebbe provare odio per una terra così bella e così calorosa, che lo ha accolto sempre con grande affetto?! Quelle di Venditti erano solo invocazioni rivolte a Dio, come chissà quante volte, ognuno di noi, in momenti difficili della nostra vita, hanno fatto…..e con lo stesso spirito, ha voluto dire: perché Dio, hai creato una terra bellissima come la Calabria, per poi lasciarla in mano alla criminalità organizzata? Non è forse vero? Nessuno di noi ha avuto la sensibilità di cercare di carpire il vero senso di quelle parole. Facciamoci un esame di coscienza, e guardiamo al di là del nostro bel mare azzurro, contaminato dalla scorie radioattive!!!!! quante e quante altre cose si potrebbero scrivere…non basterebbe l’intero tuo blog, caro Domenico.La nostra terra è bellissima,certo, nessuno può dire il contrario, ma è la nostra mentalità retrograda che la rovina giorno per giorno. Antonello sei un grande, io sono con te.

  3. #3 di Ivano il 10 ottobre, 2009 - 3:16 pm

    Il problema è che Venditti, così come Diaco si arrampicano sugli specchi. Venditti è il tipico cantautore dei nostri tempi, quelli culturalmente spostati a sinistra, quelli che ad ogni cncerto fanno 4 min di canzoni e 4 minuti di comizio politico. Tutti saremmo capaci di farli i comizi politici. Tutti i calabresi sanno i loro problemi e tanti calabresi si idignano pe quello che hano davanti. Diaco fa la stessa cosa di Venditti. Il problema è VENDITTI, che vuole bene alla Calabria dicendo “ma perchè DIO l’ha creata ” e poi dic “ho conosciuto un calabrese che va in Sicilia per trovare la cultura”. Ora Diaco, non glielo ha saputo dire nessuno e glielo dico io. Lei che difende Venditti perchè Venditti vorrebbe fare rivoltare la Calabria contro i politici corrotti, come mai cita ad esempio di cultura la SIcilia ?? Ma lei e Venditti lo sapete cosa esiste in Sicilia ??? Oggi parlavano di ospedali proprio a 50 Km da dove Venditti tenne quel concerto dove si muore per una banale operazione , a soli 40 Km da dove era Venditti c’è Agrigento dove hanno costruito vicino all’Acropoli e mi venite a parlare di VOLER BENE???? Questi sono solo mangiafranchi a tradimento, che a seconda di dove vanno fanno il loro sporco dovere prendono il malloppo e “nto culu all’operai”.

  4. #4 di Walter il 10 ottobre, 2009 - 7:20 pm

    Demetrio e Concetta,siete anche su Facebook?

  5. #5 di Tiziana il 10 ottobre, 2009 - 9:29 pm

    Copi e incollo quanto da me scritto su “La terribile piaga della Calabria? Venditti […]” Concordo pienamente con quanto scritto dal signor Malara. Purtroppo, la maggior parte delle volte, noi calabresi manifestiamo il senso di appartenenza alla nostra terra solo in occasioni sicuramente importanti ma non fondamentali per la crescita di questa bella ma disgraziata Regione. Quanto abbiamo visto ieri alla “Vita in Diretta”, il programma condotto da Sposini, è stata l’ennesima riprova che a rappresentarci siano persone non totalmente in grado di farlo. Personalmente, vedendo la trasmissione il mio sato d’animo era un misto tra indignazione, rabbia e presa di coscienza della precarietà delle nostre condizioni socio-politiche! Nessuno che sia stato in grado di rispondere al signor Diaco, in modo molto umile e al contempo intelligente (soprattutto), che aldilà delle sterili polemiche che possano scatenarsi attorno al caso Venditti, aldilà dei vari gruppi che possano nascere in un social network come Facebook (tra l’altro del tutto legittimi visto che, ricordiamocelo, siamo in democrazia ancora e perciò liberi di esprimere ciò che si pensa), non ci si aspetta un certo tipo di affermazioni da un cantautore che dovrebbe unire piuttosto che dividere, facendo futili battute difronte ad un pubblico divertito. Io non credo assolutamente nella buona fede del signor Venditti, che non ci facciano passare il suo discorso per un messaggio di speranza, è un’offesa alla nostra intelligenza…Sa cosa io ho visto ieri da Sposini? Ho visto un Venditti giustificato sol perchè la Calabria è una Regione dove effettivamente va tutto male, tutto storto, non funziona nulla, i calabresi sono omertosi e più impegnati a difendere l’onore che altro…Io non l’ho trovato corretto…Venditti ha sbagliato e non ci sono attenuanti. Che poi la Calabria sia una Regione con grossi problemi, questa è una realtà con la quale molti di noi si scontrano ogni giorno, ma fare di tutta l’erba un fascio è veramente poco intelligente, dire che “i migliori calabresi sono andati tutti via dalla Calabria” (parole del signor Diaco) è veramente offensivo per chi in Calabria c’è rimasto proprio per lottare e per cercare di cambiare le cose…Perchè questo non è stato detto?

  6. #6 di Angela il 14 ottobre, 2009 - 7:47 am

    Sono daccordo con Ivano e Tiziana , sicuramente quando si va in tv a raccontare i nostri problemi non facciamo certo una gran bella figura, i nostri politici ci rappresentano male! Ma qui il punto e’ un’altro….

    Primo: le uscite di Venditti non sono state di difesa nè di preghiera ascoltatele bene non c’e’ bisogno di fare interpretazioni o di capire la licenza poetica da lui tanto declamata , lui cerca solo di arrammpicarsi sugli specchi, e un cantante non dovrebbe fare queste scenette per acchiappare applausi sfottendo e sparando frecciatine di partito durante un concerto.

    Secondo :se fossimo stati zitti, si sarebbe detto il contrario,i soliti ignoranti omertosi che non difendono la propria terra e la propria cultura!

    Terzo: dovremmo indignarci per altro, certamente vero, ma siamo purtroppo consapevoli che ad indignarsi contro Venditti probabilmente saremo ascoltati,verso la malasanità il malgoverno, il pizzo le estorsioni e compagnia bella non ci porterebbe a nulla ,siamo rassegnati? Sicuramente si, una regione completamente isolata abbandonata dalle istituzioni da sempre , dove comanda un anti-stato …….dove e’ radicata e “tentacolizzata” la ‘ndrangheta da secoli come fa a ribellarsi? Si accettano suggerimenti……

  7. #7 di claudia il 15 ottobre, 2009 - 10:10 pm

    sn una ragazza calabrese con tanta voglia di poter dire quello k penso e sopratutto SENTO dopo le dichiarazioni del “grande cantante ” Antonello Venditti”….ribadisco qsta sua grandezza xkè in qnt ad artista è uno dei miei cantanti preferiti e continuerò ad amare le sue canzoni cm ho fatto fino ad ora…la differenza xò starà nel modo in cui le amerò…temo purtoppo k,anke contro la mia volontà.ogni volta k ascolterò una delle sue stupende canzoni,k riescono a commuovermi cm poche altre sanno fare,quelle dolci parole saranno disturbate e quindi distorte dalla delusione e l’amarezza k io,cm tanti altri calabresi,proviamo in qst momento….le parole di venditti contro la nostra terra sn state offensive e brutali…nessuno di noi calabresi credo voglia negare k la nostra terra sia purtroppo piena di problemi e nessuno meglio di NOI credo possa confermarlo…qst xò nn vuole dire k il sign Venditti,cm nessun altro,possa permettersi di fare determinate affermazioni nei termini in cui sn state riportate…nn starò qui a ripetere le sgradevoli frasi da lui dette xkè ormai saranno state sentite e risentite,mi sento xò di dire,e mi dispiace poterlo fare solo qui e nn ad alta voce,k personalmente nn credo assolutamente k il suo sia stato un messaggio “di amore nei confronti di qsta terra x cercare di squotere i suoi abitanti”…è assolutamente ridicolo e assurdo k a questo punto si cerchi di farlo passare quasi a paladino della calabria…sarebbe invece opportuno dire e ammettere k il cantante,nonostante la grande esperienza k possiede,in occasione del concerto in questione,sia assolutamente caduto in basso,dicendo sicuramente ciò che pensa(e che nessuno gli vieta di poter fare),ma in modo OFFENSIVO,ARROGANTE E QUASI RIDICOLIZZANTE verso noi calabresi…ho tanta rabbia dentro mista però ad altrettanta delusione….concludo dicendo k credo k Dio abbia creato la Calabria per lo stesso motivo per cui ha creato tutte le altre regioni,e lo ringrazio x averlo fatto…so che cm terra esistiamo ed esisteremo a prescindere dal famoso ponte m,a al contempo,spero anche che riusciremo a riscattarci e a dimostrare a ki,cm venditti pensa queste cose,che siamo capaci di offrire molto di più di ciò k di brutto effettivamente esiste nella nostra regione ma che per fortuna nn è l’unico volto della calabria!!!!!!

  1. Un premio Laqualunque! « Il blog di Domenico Malara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: