Addio a Stefano Rosso

«…e domani sereno
volerò in braccio a Dio
tra i papaveri e il treno
perché là è il posto mio»

Se n’è andato a 59 anni Stefano Rosso, un personaggio atipico nel panorama della canzone italiana d’autore. Nella seconda metà degli anni Settanta ha avuto un momento di considerevole popolarità con “Una storia disonesta”, forse la prima canzone italiana in cui fa capolino lo spinello, che era un po’ il ritratto divertito del fricchettone post-sessantottino.
Un piccolo omaggio a Stefano Rosso nel giorno della sua scomparsa. (do.mal.)

votami-su-oknotizie

Advertisements

, , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: